Allegato P, pagina 1/3.

===================================================

Le figure d'acqua passano di solito inosservate, salvo per chi è abituato a vederle.


Percezione delle figure d'acqua ordinarie.

Di norma, queste forme, qui chiamate “figure d'acqua”, sfuggono alla nostra attenzione. Salvo per chi sia già a conoscenza del fenomeno, e sia esercitato a vederle. Ciò vale per quelle ordinarie.

Ciò che non è necessario non impegna la nostra attenzione.

E' possibile che le figure d'acqua ordinarie restino di norma non percepite, quando non ci sono motivi per percepirle. Che invece io avevo.

In vero, le figure in questione sono degli oggetti che possono essere ignorati senza conseguenze. Esse sono in concorrenza con altri oggetti, più importanti per la nostra vita, e che già tengono impegnata la nostra attenzione, una risorsa limitata, giacché limitato è il tempo a nostra disposizione.

Esercitare la mente a vederle.

Uno dei modi per educare la mente a percepirle, è di abituarsi a farci caso, almeno quelle ordinarie. Per gli esempi delle “figure facili” (vedere esempi di figure ordinarie a pagina 2.3.5).

segue

===================================================

p.1 Percepire le figure d'acqua ordinarie.
p.2 Percepire le onde di densità.
p.3 Sui problemi di percezione delle figure d'acqua.