1.1.2 – La regolazione del ciclo cumulativo dissipativo.

La capacità germinativa dei semi viene regolata dal movimento rispetto a dell'altra materia, se accompagnato da scambi di calore coerenti con il movimento, ad uno dei valori critici di velocità angolare.

============================================================

© avviso di diritto d'autore ||| english ||| français

prologo > indice semi > 1.1 Gestione della germinabilità nei semi.

1.1.1 - Introduzione al ciclo cumulativo e dissipativo.
>1.1.2 -
La regolazione del ciclo.
1.1.3 - La procedura per aumentare la germinabilità dei semi.
1.1.4 - Efficienza del ciclo.
1.1.5 - Esito raccolti in anno di bassa efficienza.
1.1.6 - Esito raccolti in anno di alta efficienza.
1.1.7 - Ottenere maggiore reddito in tempo di scarsità.
1.1.8 - Campi di applicazione.

============================================================

Fase cumulativa, fase dissipativa.

Quando i semi stanno per aumentare la loro temperatura, come pure il loro movimento rispetto a dell'altra materia, essi sono in una fase cumulativa, operativa però solo quando c'è anche una delle velocità angolari critiche.

Quando i semi stanno per diminuire la loro temperatura, come pure il loro movimento rispetto a dell'altra materia, essi sono in una fase dissipativa, operativa però solo c'è anche una delle velocità angolari critiche.

In altre parole.

La capacità germinativa dei semi si mantiene nel tempo grazie a due processi termodinamici opposti, che si alternano:
(1) prima, in una fase cumulativa, quando la temperatura del seme, ed il suo movimento angolare, rispetto ad altra materia, sono ambedue in aumento;
(2) poi, nella fase dissipativa successiva, quando temperatura del seme e detto movimento sono ambedue in diminuzione.

In moto rispetto alla Luna.

Dato che, per la maggior parte del tempo, i semi sono fermi rispetto alla Terra, e al suo campo magnetico, il ciclo è regolato dalla velocità angolare dei semi rispetto alla Luna, purché nello stesso tempo vi siano anche gli scambi di calore, in accordo con la fase, come detto poco sopra.

Velocità angolare della Luna.

Nei due esempi di calendario sotto, i semi (fermi rispetto al suolo) sono indotti alla fase cumulativa durante i periodi b-c e d-a, e alla fase dissipativa durante i periodi a-b e c-d, a condizione che gli scambi termici siano in accordo con la fase.

I calendari indicano la velocità angolare della Luna attorno alla Terra.

1 - Velocità angolare, data per ciascun giorno, del recupero del ritardo della Luna, nel suo giro attorno alla Terra, definito in 86400 deltini, ed eseguito in un mese siderale.

2 - Velocità angolare oraria del recupero del ritardo della Luna, nel suo giro attorno alla Terra, definito in 86400 deltini, ed eseguito in un mese siderale.

Fase cumulativa.

Quando la Luna sta diminuendo la sua velocità attorno alla Terra (b-c; d-a), i semi stanno aumentando la loro velocità angolare rispetto alla Luna. Possono aver luogo processi cumulativi, se lo scambio termico è in accumulo verso i semi.

In altre parole, i semi possono essere in fase cumulativa quando la temperatura sta aumentando (in genere al mattino, fino al primo pomeriggio), e, nello stesso tempo, la Luna sta diminuendo la sua velocità angolare attorno alla Terra (b-c; d-a), mentre i semi la stanno aumentando, rispetto alla Luna.

Fase dissipativa.

Quando invece la Luna sta aumentando la sua velocità attorno alla Terra (a-b; c-d), i semi stanno diminuendo la loro velocità angolare rispetto alla Luna. Se lo scambio termico è in dissipazione verso l'esterno, possono aver luogo processi dissipativi.

In altre parole, i semi possono essere in fase dissipativa quando la temperatura sta diminuendo (in genere nel tardo pomeriggio, e di notte), e, nello stesso tempo, la Luna sta aumentando detta velocità (a-b; c-d), mentre i semi la stanno diminuendo, rispetto alla Luna.


Per i dettagli circa le condizioni alle quali le due fasi diventano effettive, vedere le pagine seguenti 3 e 4 di questo itinerario.

continua